La french - art of haircoloring

L’Oréal Professionnel ha festeggiato dal 24 al 26 marzo 2019 a Parigi i 110 anni di esistenza del gruppo con 2 000 parrucchieri provenienti da 40 Paesi, fra cui anche alcuni dalla Svizzera. Il motto dell’evento “La French. Art of Harcoloring” è stato dedicato alla competenza centrale delL’Oréal – il colore dei capelli.

«Un giorno saranno milioni di donne castane a voler diventare bionde.” Questa l’affermazione del 26enne chimico Eugène Schueller fatta nel 1909 in Francia. Aveva la testa piena di idee ed ambizioni, ma innanzitutto aveva una visione. Ha scoperto il primo colore per capelli, fondato la ditta all’origine delL’Oréal e aperto nel 1910 la prima scuola per tingere i capelli, dove i parrucchieri potevano imparare come applicare le colorazioni. Eugène Schueller ha appezzato anche il mestiere di parrucchiere come artigianato: “Le acconciature non verranno mai prodotte da macchine. Le abili mani del parrucchiere saranno sempre l’essenziale.” Questo stretto legame del gruppo con il parrucchiere è stato sottolineato da Nathalie Roos, la presidente, come pure da Marion Brunet, International General Manager delL’Oréal, nei loro brevi discorsi nell’evento di gala tenutosi nel Carrousel du Louvre di Parigi per i festeggiamenti del giubileo della ditta. Anche loro hanno messo al centro i parrucchieri. “Sono loro che fanno brillare ogni giorno il nostro marchio.” La serata e lo show si sono svolti all’insegna dello chic parigino, ed i modelli hanno presentato i look nello stile Bohème sul tema “Rive Gauche” e acconciature eleganti con molto volume sul tema “Rive Droite”.

French Elegance
Nelle due giornate seguenti i parrucchieri partecipanti hanno potuto informarsi nella Trendlocation Palais de Tokyo sulle future tendenze dei colori in diversi workshop e masterclass. Il tema era la leggerezza delle Francesi nel rapporto con la moda e lo stile e come si riesce a trasmetterla anche alle acconciature. Per scoprire cosa piace specialmente alle clienti, L’Oréal Professionnel ha mostrato a 2000 signore di diversi Paesi 100 fotografie di acconciature con capelli colorati tra cui dovevano scegliere le 6 preferite. Le colorazioni più piaciute sono state le Bayalages con passaggi colorati discreti che si possono ottenere solo dal parrucchiere. Da qui è poi stata sviluppata “La French”, la nuova arte della colorazione. La Balayage si realizza al massimo in 35 minuti con 2-3 sfumature come Highlight e Lowlight che si differenziano poco dal colore naturale della cliente; ne risulta un effetto naturale che attribuisce al look profondità e dimensione. “Personalizzazione”, questa la parola magica del nuovo servizio per colorazioni, che nei prossimi mesi verrà introdotto anche nei saloni svizzeri con l’intento di creare un legame sempre più forte della cliente con il proprio parrucchiere.