Lettera aperta al Consigliere federale Alain Berset

Berna, 27 maggio 2020

Gentile Consigliere federale Berset

Nel quadro delle norme igieniche previste dal pino di protezione, Coiffure Suisse auspica un allentamento delle misure di protezione per il settore parrucchieri.

Il problema principale nel campo dei servizi alla persona è la distanza inevitabile di meno di 2 metri. Proprio per questo motivo, abbiamo deciso di rendere obbligatorie le maschere per i dipendenti e i clienti nel nostro piano di protezione del settore.

In considerazione dell'evoluzione positiva e dell'ulteriore calo dei nuovi tassi di infezione che avete annunciato, è ora urgente che le aziende che operano nel settore dei parrucchieri si avvalgano della superficie totale dei saloni. Senza l'utilizzo di tutti i posti di lavoro esistenti e a causa della conseguente continua forte limitazione del numero di clienti serviti, i ricavi rimarranno molto bassi. Questo mette le aziende sotto una pressione ancora maggiore, che a sua volta rende ancora più difficile salvaguardare i posti di lavoro.

Finché i dipendenti e i clienti indossano le maschere, è chiaramente diventato superfluo mantenere una distanza minima di 2 metri tra i posti di lavoro e utilizzare solo una sedia ogni due.
Di conseguenza, proponiamo un aggiornamento del nostro concetto di protezione, che prevede già l'utilizzo di tutti i luoghi di lavoro entro pochi giorni, a condizione che l'obbligo di indossare le maschere sia mantenuto per tutti.

Ci auguriamo che lei, signor Consigliere federale, ci dia una risposta positiva e rimanga con i nostri sinceri saluti

Damien Ojetti, Presidente centrale Coiffure Suisse

torna