Fornitore di misure di protezione per parrucchieri

I saloni di parrucchiere sono tenuti a rispettare le misure di protezione dalla riapertura del 27 aprile. Per facilitare l'acquisto degli articoli necessari, abbiamo compilato un elenco di fornitori di prodotti di protezione.

 

In qualità di fornitore di misure di protezione, siete interessati ad una voce nella lista? Potete trovare informazioni e condizioni qui.


11.11.2020

Presentare una domanda per l’indennità di perdita di guadagno corona

Gli imprenditori che subiscono una perdita di guadagno a causa dei provvedimenti adottati per far fronte all’epidemia di COVID-19 hanno diritto all’indennità. Per potere richiedere un indennizzo corona dal loro fondo di compensazione AVS, la diminuzione della sua cifra d’affari mensile deve essere pari almeno al 55 per cento rispetto alla cifra d’affari media realizzata negli anni 2015–2019 o durante il periodo di attività effettivo. Inoltre, deve aver versato contributi all’AVS su un reddito conseguito con l’attività in questione pari ad almeno 10 000 franchi nel 2019. Gli imprenditori che hanno già ricevuto una compensazione di reddito entro il 16 settembre 2020 devono presentare una nuova domanda. Il nuovo modulo di richiesta è disponibile sul sito web della cassa di compensazione AVS: https://www.ahvpkcoiffure.ch/it/cassa-avs/cassa-avs-coiffure-esthetique/coronavirus/


Mascherina obbligatoria nei saloni

In base alla modifica dell’ordinanza Covid-19 della Confederazione del 18 ottobre 2020, vige ora l’obbligo di portare la mascherina nei locali pubblici accessibili al pubblico. Si intendono tutte le infrastrutture e le aziende aperte al pubblico, in particolare i locali adibiti alla vendita e le aziende che offrono prestazioni di servizio. Ne fanno parte anche i saloni. A partire dai 12 anni, la clientela deve portare la mascherina entrando nel salone; sono valide le mascherine a filtro, igieniche e anche in tessuto che presentano un effetto protettivo sufficiente verso terzi. Foulard o altri tessili non specifici non sono considerati come mascherine nel senso di quanto prescritto.

Chi come cliente richiede un trattamento del viso è esente dal portare la mascherina. Sta però agli specialisti adottare le misure protettive idonee. Ciò non esclude, tuttavia, che il servizio sia considerato dalle autorità come "stretto contatto".

Informazioni: https://www.bag.admin.ch


Richiedete ora una proroga dell’indennità per lavoro ridotto!

Il 12 agosto il Consiglio federale ha deciso di proseguire fino alla fine di dicembre 2020 la procedura semplificata per la notifica anticipata dell’indennità per lavoro ridotto (ILR). Chi già percepisce la IRL per i propri dipendenti del salone e desidera continuare a richiederla deve presentare una nuova domanda all'ufficio del lavoro cantonale competente entro la fine di agosto, poiché non sarà automaticamente prorogata. Informatevi sul termine esatto di registrazione, poiché varia da cantone a cantone (ad es. nel cantone di Berna il 20.8., nel cantone di Ginevra il 22.8.). Se non si rispetta questo termine di registrazione, è possibile richiedere un risarcimento a breve termine per il proprio team in un secondo momento, ma si dovrà poi accettare un periodo di attesa.

Proroga del periodo del diritto all'indennità per lavoro ridotto
Per contrastare un ulteriore aumento della disoccupazione, il Consiglio federale ha inoltre deciso di prolungare da dodici a diciotto mesi il periodo massimo per il quale può essere corrisposta la IRL; in questo modo i saloni interessati potranno beneficiare del sostegno della ILR, se necessario, per un periodo più lungo. L'espansione dei gruppi di interesse è annullata. Di conseguenza, il diritto straordinario di ILR in vigore fino alla fine di agosto 2020 per le persone che svolgono un lavoro temporaneo o al servizio di un'organizzazione per il lavoro temporaneo e per i dipendenti di turno non sarà più valido.

Requisiti per la richiesta della indennità per lavoro ridotto
La ILR può essere utilizzata per compensare le perdite di ore lavorative dovute a motivi economici inevitabili. Le ragioni economiche comprendono sia ragioni cicliche che strutturali che determinano un calo della domanda o del fatturato. In particolare, affinché un dipendente abbia diritto a ILR, devono essere soddisfatte le seguenti condizioni aggiuntive:

  • il contratto di lavoro non può essere risolto
  • la perdita di ore lavorative sarà probabilmente temporanea e ci si può aspettare che i posti di lavoro possano essere mantenuti attraverso il lavoro a orario ridotto
  • il tempo di lavoro è controllabile
  • la perdita di ore lavorative rappresenta almeno il 10% delle ore lavorative per periodo contabile
  • la perdita di ore lavorative non è causata da circostanze che fanno parte del normale rischio operativo

Il servizio cantonale (SC) competente risponde a tutte le domande sul preannuncio e sul diritto all’indennità per lavoro ridotto (ILR). Per domande specifiche sulle prestazioni e sui conteggi ILR è competente la cassa di disoccupazione che avete scelto.

Le informazioni e il nuovo modulo di pre-registrazione si trovano qui:
https://www.arbeit.swiss/dam/secoalv/it/dokumente/unternehmen/versicherungsleistungen/1041_01200_Grafik%20Prozess%20KAE_it_RZ.pdf.download.pdf/1041_01200_Grafik%20Prozess%20KAE_it_RZ.pdf


I saloni possono nuovamente utilizzare a pieno i loro posti di servizio

Informazioni generali Covid-19 sulle maschere
Il piano di protezione corona sviluppato da Coiffure Suisse si basa sulle regole stabilite dell’UFSP e dal Consiglio federale. È stato redatto insieme alle parti sociali che rappresentano i dipendenti e comprende misure adeguate al settore. Il piano di protezione è una linea guida, non una legge. Ogni azienda ha il diritto di utilizzarlo o di elaborare un proprio concetto sulla base delle direttive dell'UFSP. I punti chiave sono elencati all'articolo 10 dell’ordinanaza COVID-19: www.admin.ch
Per esempio:

  1. I datori di lavoro devono prevedere e attuare i provvedimenti necessari per garanti-re che i lavoratori possano rispettare le raccomandazioni dell’UFSP concernenti l’igiene e il distanziamento.
  2. Se non è possibile rispettare il distanziamento raccomandato di 1,5 m, occorre prendere provvedimenti secondo il principio STOP (sostituzione, misure tecniche, misure organizzative, misure di protezione individuale) la separazione fisica (Plexiglas) o l’uso di mascherine.

Le professioni che forniscono servizi direttamente al cliente hanno una posizione di partenza diversa da quelle che non hanno uno stretto contatto. Se non indossate una maschera nella vostra azienda e uno dei vostri clienti o dipendenti è infettato dal virus, allora voi e i dipendenti siete potenzialmente considerati come contatti ravvicinati. In questo caso, le persone interessate saranno messe in quarantena e il salone potrebbe essere chiuso dalle autorità per 10 giorni (secondo il principio della ricerca dei contatti).

Promemoria: La responsabilità del datore di lavoro nei confronti dei dipendenti si basa sul Codice del Lavoro (art. 6 al. 1 e 2)

Siamo consapevoli che non è piacevole lavorare con una maschera igienica e anche chiediamo ai nostri clienti di indossarne una. Il virus è ancora lì, è presente in Svizzera, e bisogna essere prudenti. È assolutamente necessario evitare una seconda ondata, poiché un nuovo blocco sarebbe disastroso per la professione.

I clienti confrontano le nostre misure con quelle di altri settori o attività, ma questo non è paragonabile perché ogni ambiente è unico. Per il bene di tutti noi, Coiffure Suisse raccomanda di continuare ad agire con cautela e di attuare pienamente il concetto di protezione. Indossare le maschere è una barriera efficace contro questa pandemia e aiuta a prevenire l'ulteriore diffusione del virus.

Il piano di protezione aggiornato e il volantino delle misure della Coiffure Suisse possono essere scaricati qui:

Piano di protezione «Covid-19» (Modifica del 15.7.2020)

Flyer Misure di protezione dal Coronavirus



Vi terremo informati sui nuovi sviluppi.

Trovate le domande e le risposte più importanti, i moduli e i link utili su questo sito web.

Coiffure Suisse si impegna attivamente affinché i parrucchieri ricevano un sostegno ottimale nella difficile situazione attuale. L'obiettivo è quello di evitare che i saloni debbano chiudere a causa della pandemia. A tal fine, in questa sede redigiamo sempre le raccomandazioni e le informazioni più recenti.

Panoramica die temi: