Attenzione, virus sulle lame!

Prevenzione contro l’epatite C

Nella rasatura con il rasoio si possono causare delle ferite alla pelle con fuoriuscita di sangue. Se la lama non viene disinfettata a regola d’arte sussiste il pericolo di trasmissione di virus – come per esempio quello dell’epatite C – al prossimo cliente. Per prevenire il contagio nei saloni di parrucchiere, la rete privata Schweizer Hepatitis-Strategie ha pubblicato nuove norme.

In Svizzera muoiono cinque volte più persone in conseguenza dell’epatite C che quelle colpite da AIDS. In ogni luogo dove entra in gioco il sangue possono succedere delle trasmissioni. Bisogna impedirle. Il virus sopravvive al di fuori del corpo, per esempio su una lama di rasoio, e non è sicuro che si distrugga con una disinfezione a base di alcol. Seguire semplici regole impedisce la trasmissione nei saloni.

Pericolo sulla poltrona
Sia che si taglino i profili della barba o eliminando i capelli sulla nuca: dove si lavora con una lama esiste il rischio di ferire la pelle. E quindi la lama entra in contatto con il sangue. Se succede con una persona affetta da epatite C si corre il pericolo di contagiare direttamente o indirettamente il prossimo cliente. Lo stesso vale per le forbici con cui si è inavvertitamente ferito un cliente. Al contrario che per l’AIDS, i virus dell’epatite C possono sopravvivere ore e persino giorni al di fuori del corpo ed essere contagiosi. Sono sufficienti piccolissimi resti di sangue invisibili, per esempio su una lama. Una disinfezione o pulizia con alcol non basta per sterminare tutti i virus. Ci vuole una disinfezione con il vapore. O l’uso di rasoi usa e getta, che però possono anch’essi causare una trasmissione del virus. Per esempio se con un cliente affetto da epatite C il rasoio viene momentaneamente chiuso o riposto nell’astuccio.  Nel settore del manico in cui è inserito il rasoio o sulla lama possono annidarsi piccolissimi resti di sangue che contengono centomila virus di epatite C.

Sintomi, decorso della malattia e terapia
Se il virus entra nel corpo può danneggiare qualsiasi organo. In ogni contagio si verifica un’infiammazione del fegato che col tempo può portare alla cicatrizzazione. Per circa un terzo dei colpiti ne consegue una cirrosi epatica e persino un cancro al fegato. Un’infezione da epatite Cè anche un fattore di rischio per il diabete, le malattie cardiovascolari, la depressione e tumori maligni. I virus dell’epatite C possono essere diagnosticati con un semplice test del sangue. Oggigiorno ci sono medicamenti molto efficienti e semplici che guariscono la malattia. A livello nazionale e pure internazionale si persegue l’eliminazione dell’epatite C.

Le misure preventive più importanti per il parrucchiere
Nel settore parrucchiere/barbiere la trasmissione di questo virus può essere impedita rispettando semplici regole:

  • usare nuovi rasoi per ogni nuovo cliente
  • rasoi usati per un cliente non devono entrare in contatto con nessun materiale riutilizzabiei come p.es. guaine o astucci
  • strumenti riutilizzabili, come forbici, che entrano in contatto con il sangue, si devono mettere nello sterilizzatore a vapore.

Per ulteriori informazioni: www.hepatitis-schweiz.ch