Vacanze non pagate – nessuna brutta sorpresa in caso di infortunio

Vacanze non pagate – nessuna brutta sorpresa in caso di infortunio
La mia dipendente vorrebbe tre mesi di vacanze non pagate per un soggiorno linguistico in Spagna. Io sono d’accordo. Ma sarà assicurata contro infortuni durante il suo periodo all’estero? O cosa dobbiamo fare?

I dipendenti che smettono la loro attività in modo definitivo o provvisorio (p.es. per vacanze non pagate) oppure riducono il loro orario di lavoro a meno di 8 ore la settimana, possono prolungare la protezione assicurativa fino a 6 mesi con un’assicurazione convenzionale. La protezione termina 31 giorni a partire dall’ultimo giorno in cui si è percepito il salario. Per ogni ulteriore mese, il premio costa Fr. 40.-. Deve essere pagato al più tardi il 31mo giorno dall’ultimo giorno in cui si è percepito il salario. La Sua collaboratrice usufruisce quindi di prestazioni complete in base alle disposizioni della legge sugli infortuni (LAINF). La stipulazione deve sempre avvenire con la società con la quale il datore di lavoro era obbligatoriamente assicurato per gli infortuni non professionali.

Ritorna alla panoramica